MOORE EDWARD
Gli accenni al tempo nella ‘Divina Commedia’ e la loro relazione con la presunta data e durata della visione
 
I tuoi acquisti
Non ci sono libri in acquisto  
 
Registrati per ricevere la Newsletter
Offerte

HELENE CARRERE d'ENCAUSSE
La Russia tra due mondi

Umberto Roberto
Diocleziano

AA.VV.
LECTURA DANTIS ROMANA, Cento canti per cento anni, I. Inferno, to. 1. Canti I-XVII


Tutti i libri in offerta >>



Curatore: versione italiana di Cino Chiarini, Firenze, Sansoni, 1900, pp. vi-178, con 1 tav. f.t. Nuova ediz. anast. con una Postfazione di Bruno Basile


Biblioteca storica dantesca - 1, pp. x-198
maggio 2007
Soggetto
Letteratura italiana I. Dalle origini al Settecento. Saggi
Filologia italiana e romanza, filologia germanica. Saggi
ISBN. 978-88-8402-573-9

€ 26,00 . € 20,80
 

L'opera. Quando, nel 1900, presso l’editore fiorentino Sansoni, vennero tradotti Gli accenni al tempo della ‛Divina Commedia’ e loro relazione con la presunta data e durata della visione di Edward Moore (1835-1916), solo pochi specialisti erano a conoscenza che il dotto «Reverendo» (canonico di Canterbury e fondatore della Oxford Dante Society) si era impegnato, fin dal 1883, a ricostruire, su basi rigorosissime di critica testuale, il corpus delle opere di Dante, collazionando 200 manoscritti - un miracolo, visti i mezzi tecnici dell’epoca – e pubblicando nel 1894 il volume Tutte le Opere di Dante Alighieri nuovamente rivedute nel testo. Un punto di partenza ineliminabile per ogni esegesi del vate trecentesco. Pochissimi adepti, poi, sapevano che Moore, dal 1896, stava raccogliendo i suoi Studies in Dante, dedicati alle fonti della Commedia, all’astronomia e alla geografia del «poema sacro» e ad altre sottili questioni filologiche. Un libro scritto more geometrico, destinato a rivoluzionare l’esegesi dantesca.L’EDIZIONE: nell’ambito delle iniziative dantesche del Centro Pio Rajna è stata fondata la collana «Biblioteca storica dantesca» che si propone di recuperare e immettere nella circolazione libraria moderna opere che hanno rappresentato, nel corso degli ultimi due secoli, i momenti più importanti del lavoro critico su Dante. Il progetto prevede di restituire in ristampa anastatica i libri italiani recuperabili nella loro prima edizione. Tutti i volumi, quelli in riproduzione anastatica come quelli di nuova composizione, saranno accompagnati da una Postfazione o da una Introduzione a cura di uno specialista.In questa prospettiva si pone il Convegno promosso – nel quadro delle proprie attività istituzionali – dal Centro Pio Rajna per il 2005, con la partecipazione di alcuni tra i maggiori studiosi italiani e stranieri.

 

   

Università Contatti Uffici operativi