William Mulligan
Le origini della prima guerra mondiale
 
I tuoi acquisti
Non ci sono libri in acquisto  
 
Rassegna stampa relativa al volume

17/04/2012 - Foglio
Leggi l'articolo >>

 

14/04/2012 - Giornale di Brescia
Leggi l'articolo >>

 

23/03/2012 - BBC History Italia
Leggi l'articolo >>

 
Tutta la rassegna stampa dell'opera>>

Registrati per ricevere la Newsletter
Offerte

MIRKO VOLPI
"Per manifestare polida parlatura". La lingua del Commento laneo alla 'Commedia' nel ms. Riccardiano-Braidense

Enrico Malato
Per una nuova edizione commentata delle Opere di Dante

Manfred Hardt
I numeri nella 'Divina Commedia'


Tutti i libri in offerta >>

L'autore. William Mulligan insegna Storia delle relazioni internazionali all’Università di Dublino e di Glasgow.

Traduzione. Antonio Santilli


Piccoli saggi - 51, pp. 352 - disponibile anche in ebook
gennaio 2012
Soggetto
Storia contemporanea. Ricerca storica
ISBN. 978-88-8402-748-1

€ 19,00
 

Ebook:

 
€ 9,99

 


€ 9,99

 


L'opera. Muovendo da una recente interpretazione della diplomazia, della cultura politica e della storia economica dal 1870 al 1914, William Mulligan propone una nuova lettura delle origini della prima guerra mondiale, sostenendo che questa fu tutt’altro che il risultato inevitabile della politica internazionale nei primi anni del Novecento, e che forze potenti agirono strenuamente a favore del mantenimento della pace. La sua nuova prospettiva sulla situazione internazionale precedente lo scoppio delle ostilità tiene conto dei nuovi approcci allo studio della politica internazionale dopo la fine della Guerra Fredda e l’accelerazione della globalizzazione. Capitoli tematici esaminano le questioni chiave, tra cui quelle militari, l’opinione pubblica, l’economia, la diplomazia e la geopolitica, e analizzano le relazioni tra le grandi potenze, il ruolo dei piccoli stati, la disintegrazione degli imperi e la “crisi di luglio”.

 

   

Università Contatti Uffici operativi