Dante Alighieri
Opere di dubbia attribuzione, to. I. Il Fiore e il Detto d'Amore
 
I tuoi acquisti
Non ci sono libri in acquisto  
 
Rassegna stampa relativa al volume

28/11/2012 - Osservatore romano
Leggi l'articolo >>

 

27/11/2012 - Mattino
Leggi l'articolo >>

 

27/11/2012 - Messaggero
Leggi l'articolo >>

 
Tutta la rassegna stampa dell'opera>>

Registrati per ricevere la Newsletter
Offerte

CHIROMONO MATTEO
Chiose alla 'Commedia'

Franca Giansoldati
La marcia senza ritorno. Il genocidio armeno

MIRKO VOLPI
"Per manifestare polida parlatura". La lingua del Commento laneo alla 'Commedia' nel ms. Riccardiano-Braidense


Tutti i libri in offerta >>



Curatore: LUCIANO FORMISANO


Nuova Edizione Commentata delle Opere di Dante - VII, pp. CVIII-464
novembre 2012
Soggetto
Dante Alighieri. Testi
Letteratura italiana I. Dalle origini al Settecento. Testi
ISBN. 978-88-8402-760-3

€ 39,00 . € 31,20
 

L'opera.

Nella logica di un recupero completo e aggiornato dell’opera di Dante in tutte le sue componenti storiche, uno spazio autonomo non poteva non essere riservato alle Opere di dubbia attribuzione e altri documenti danteschi. Tra quelle, un posto di rilievo spetta a Il Fiore e il Detto d’Amore: i due poemetti scoperti alla fine dell’Ottocento e subito attribuiti a Dante da una parte della critica. Si tratta – com’è noto – di due parafrasi, parallele e complementari, del Roman de la Rose, capolavoro del Duecento francese, destinato a grande fortuna in àmbito europeo. Se l’attribuzione resta incerta, ancorché sostenuta da studiosi del valore di Guido Mazzoni, Pio Rajna, Gianfranco Contini, sicuro è il pregio letterario dei due poemetti, probabilmente opera di un unico autore, la cui presenza nel panorama culturale del Duecento italiano è degna di ogni rilievo.


Edite criticamente e con ricchezza di apparati filologici ed esegetici da Contini, le due opere vengono ora riproposte in un testo attentamente riveduto e ammodernato nella resa grafica, cosí da renderne piú agevole la lettura, corredato di un ampio commento che riunisce i dati utili a una valutazione puntuale: dai riscontri col romanzo francese, per la prima volta affiancati da una traduzione italiana, ai raffronti piú significativi con l’opera di Dante e la poesia italiana del Duecento. L’edizione è preceduta da un’ampia Introduzione che ripercorre l’intricata questione attributiva. Seguono la Nota ai testi e un ricco apparato di Indici: oltre ai Rimari, l’Indice analitico, tavole di corrispondenza del Fiore con il Roman de la Rose, Indici dei gallicismi, dei capoversi, ecc.


 

   

Università Contatti Uffici operativi